La prescrizione delle bollette del gas in cassazione

Prescizione bollette gas Cassazione

Scopriamo insieme come la prescrizione delle bollette del gas può andare o meno in prescrizione

E’ davvero molto importante sapere quali sono i tempi di prescrizione delle bollette del gas secondo la Cassazione al fine di tutelare i propri diritti al meglio e mettersi al riparo da brutte sorprese. Secondo la prescrizione infatti, ogni reato si considera estinto nel caso non venga esercitato secondo i tempi previsti dalla legge. E’ però molto importante ricordarsi che la prescrizione non è automatica quindi occorre far valere il diritto di prescrizione in prima persona presentando i documenti utili. Inoltre, una volta iniziato il processo di prescrizione questo non potrà essere in alcun modo né sospeso né interrotto.

Di solito la prescrizione delle bollette gas secondo la Cassazione si applica dopo cinque anni, ma solo nei casi in cui la legge non disponga in modo differente. A questo fine gli utenti dovrebbero sempre conservare con cura tutte le bollette emesse almeno per la durata di cinque anni, in questo modo si potranno difendere i propri diritti in caso di prescrizione. Per comprendere se si sia autorizzati o meno a esercitare tale diritto occorre ricordare che i solleciti di pagamento risultano legittimi solo se effettuati entro cinque anni.

La prescrizione delel bollette del gas per la Cassazione si applica in modo semplice

Questo significa che se un sollecito arrivasse dopo i cinque anni, gli utenti non saranno tenuti a pagare l’azienda fornitrice che non potrà in alcun modo interrompere la fornitura. La prescrizione delle bollette gas secondo la Cassazione può scattare a partire da cinque anni dal consumo, purtroppo però capita che i fornitori richiedano i pagamenti anche molti anni dopo, ecco perché è importante conservare le bollette e conoscere i propri diritti per tutelare se stessi. In caso di contenzioso giudiziale infatti, i termini di prescrizione slittano a 10 anni.

Il termine di inizio da cui viene calcolata la prescrizione dei delle bollette del gas per la Cassazione e i crediti decorre dal giorno in cui può essere fatto valere il diritto di prescrizione, ovvero dalla data in cui il fornitore energetico riesce ad eseguire una lettura dei contatori. Chiaramente gli utenti possono anche decidere per diversi motivi e in qualsiasi momento di contestare una bolletta inviando una raccomandata con i dati della propria fornitura e le ricevute dei pagamenti contestati fino a quel momento.