Cataratta intervento: capiamo come curare il problema in modo che sparisca

Cataratta intervento

Per il problema della cataratta l’intervento è l’unica soluzione

Tra le patologie oculari purtroppo molto frequenti e che affliggono una porzione consistente della popolazione mondiale c’è sicuramente la cataratta. Sottoporsi per la cataratta a intervento in clinica però negli ultimi tempi è diventato ormai di routine, ed esistono diversi centri specializzati nel territorio che sono garanzia di affidabilità e di sicurezza. La cataratta è una patologia che consiste nella progressiva opacizzazione del cristallino, ovvero la lente naturale dell’occhio, nonché forse la sua parte più importante. Si tratta di una patologia da non trascurare ma che ora è possibile affrontare con ottime possibilità di successo. Soffrire di cataratta significa avere il cristallino opaco, il che vuol dire che la luce non riesce a passare correttamente e la visione diventerà opaca e indistinta, peggiorando con il passare degli anni.

Chiaramente le possibilità di maturare una cataratta aumentano con l’età anche se le persone afflitte da miopia aumentano esponenzialmente la possibilità di soffrire di questo problema in futuro. Sarebbe però sbagliato pensare alla cataratta unicamente come una patologia che riguarda gli anziani in quanto purtroppo può colpire anche persone più giovani. Ad esempio ci sono casi di cataratta congenita che colpiscono i bambini sin dai primi anni di età o dalla nascita, ma anche casi di cataratta causata da condizioni esterne come traumi locali, esposizione prolungata a forti fonti di calore o indotte dall’assunzione di farmaci locali come il cortisone. Curare la cataratta con intervento è senza ombra di dubbio l’unica soluzione per porre rimedio alla patologia e può avvenire in modo sicuro ed efficace con la tecnica della facoemulsificazione che viene eseguita con l’ausilio di laser a femtosecondi. Si tratta di un intervento che consiste nella rimozione del cristallino opacizzato mediante frammentazione al ultrasuoni con un cristallino artificiale anche conosciuto come lente intraoculare.

In questo modo per la cataratta l’intervento è funzionale?

Con l’utilizzo di questa tecnica l’intervento di cataratta non dura più di venti minuti, è assolutamente sicura e indolore, e soprattutto consente un recupero visivo molto rapido. Da non sottovalutare anche la possibilità di eseguire per la cataratta l’intervento in anestesia topica, utilizzando quindi solo poche gocce di collirio e facendo a meno di fastidiosi ricoveri e di punti di sutura. Spetterà comunque solo all’oculista decidere il momento giusto per eseguire l’intervento di cataratta anche sulla base delle necessità del paziente e della sua specifica patologia. Di solito l’intervento di cataratta viene eseguito quando si assiste a una riduzione consistente della capacità visiva, ma il consiglio è quello di non ritardare troppo in quanto la cataratta con il passare del tempo può danneggiare l’occhio e ridurre la capacità visiva in modo anche repentino, soprattutto per le persone anziane. La cataratta viene di norma operata un occhio per volta e ormai l’intervento di cataratta consente ei buoni tempi di recupero post-operatorio. Nel giro di pochi giorni i pazienti che si sottopongono per la cataratta a intervento riacquistano la corretta profondità visiva, la valutazione delle distanza e la percezione dei colori. L’intervento chirurgico di cataratta è anche l’unico modo per curare definitivamente la cataratta dal momento che non esistono trattamenti medici o farmacologici per prevenire o evitare la formazione della cataratta.