Augmented reality: la realtà aumentata non ha più segreti

Augmented reality

Vogliamo parlarvi della Augmented reality, una branca della tecnologia sempre più importante

I recenti sviluppi della tecnologia stanno cominciando a rendere possibili tutta una serie di cose che fino a pochi anni fa venivano relegate nell’ambito della fantascienza. In quest’ottica l’Augmented reality, realtà aumentata in italiano, rappresenta una tecnologia rivoluzionaria e innovativa che permette la sovrapposizione di elementi digitali alla normale esperienza visiva. Si tratta realmente di una tecnologia rivoluzionaria in quanto permette funzionalità prima inimmaginabili e che sono diventate possibili solo grazie alle recenti innovazioni tecnologiche. La Augmented reality può essere sfruttata da qualsiasi dispositivo dotato di fotocamera e non deve venire confusa con la Realtà Virtuale, tecnologia che ostruisce il campo visivo dell’utilizzatore. A differenza della Realtà Virtuale infatti, l’Augmented reality consente di utilizzare ad esempio gli smart glasses, consentendo di osservare il mondo circostante senza impedimenti e ottenendo tutta una serie di servizi in più per aumentare le proprie capacità sensoriali.

L’Augmented Reality è dunque una sorta di punto di arrivo degli sforzi decennali di migliorare i sensi umani mediante la tecnologia, non a caso ci sono voluti diversi anni prima che venissero creati dei dispositivi mobili in grado di supportare queste tecnologie. Per Augmented Reality si potrebbero dunque intendere dei dispositivi in grado di migliorare i sensi e semplificare l’accesso delle informazioni. Inoltre si tratta di una tecnologia molto duttile che può integrarsi in ambiti tra loro molto diversi e che è personalizzabile a seconda delle esigenze. In particolare esistono anche applicazioni di Industrial Augmented Reality, ovvero pensate appositamente per le aziende in modo da accrescerne l’efficienza dei processi, la produttività e la stessa qualità dei prodotti. Inoltre non andrebbe dimenticato che si tratta di un tipo di tecnologia consistente nell’arricchimento della percezione sensoriali umane, e che dunque si propone di elaborare tutta una serie di informazioni che altrimenti non sarebbero percepibili con i cinque sensi. Facendo un esempio pratico il cruscotto dell’automobile rappresenta un esempio concreto di Augmented Reality in quando fornisce ed elabora tutta una serie di informazioni che altrimenti non potrebbero venire analizzate dall’uomo.

La differenza sostanziale con la realtà virtuale è che con quel tipo di tecnologia le informazioni che vengono aggiunte o sottratte elettronicamente sono la maggioranza, di conseguenza si viene catapultati all’interno di una realtà dove le percezioni dei cinque sensi vengono sostituite da altre. Al contrario con la Realtà Aumentata le persone continuano a vivere la realtà fisica ma la integrano con informazioni aggiuntive. Con il passare del tempo e soprattutto con l’ulteriore sviluppo scientifico e tecnologico nel giro di pochissimi anni ci potrebbero essere nuove innovazioni in modo da rendere l’Augmented Reality in grado di mediare le informazioni in tempo reale permettendo all’utente di manipolarle in modo interattivo. Ovviamente siamo di fronte a un ambito sterminato che offre sterminate possibilità di sviluppo anche per le aziende ma non solo, basti pensare che l’Augmented Reality viene già comunemente impiegata in ambiti come quello militare, medico e della ricerca. Già oggi esistono validi esempi di Augmented Reality che sono ormai entrati nell’uso comune, basti pensare alle modalità con cui usando semplici cellulari è possibile raccogliere informazioni rispetto al luogo in cui ci si trova, ad esempio ottenendo informazioni in tempo reale sull’ubicazione di bar, alberghi, ristoranti.